Come per tutte le pagine web, per le pagine AMP vengono utilizzati gli stili CSS, ma non puoi fare riferimento a fogli di stile esterni (ad eccezione dei tipi di carattere personalizzati). Inoltre, alcuni stili non sono consentiti a causa delle implicazioni legate al rendimento; gli attributi di stili in linea non sono consentiti.

Tutti gli stili devono essere inseriti nella sezione head del documento (leggi la sezione Aggiungere stili a una pagina). Puoi però utilizzare i preprocessori e i modelli CSS per creare pagine statiche e poter così gestire meglio i tuoi contenuti.

Nota. Nei componenti AMP ci sono stili predefiniti integrati che facilitano la creazione di pagine reattive. Questi stili sono definiti nell'elemento amp.css.

Utilizzare i preprocessori CSS

L'output generato dai preprocessori funziona bene nelle pagine AMP così come in qualsiasi altra pagina web. Ad esempio, il sito ampproject.org utilizza il linguaggio Sass (noi utilizziamo Grow per creare le pagine AMP statiche del sito ampproject.org).

Se utilizzi i preprocessori, presta particolare attenzione a ciò che includi; carica soltanto gli elementi utilizzati nelle pagine. Ad esempio, nella sezione head.html sono inclusi tutti gli elementi di markup AMP e gli stili CSS in linea necessari recuperati dai file sorgente *.scss. È incluso, tra gli altri, anche lo script di elementi personalizzati per amp-youtube, per consentire di includere video di YouTube incorporati in tante pagine del sito.

 
<head>
  <meta charset="utf-8">
  <meta name="viewport" content="width=device-width,minimum-scale=1,initial-scale=1">
  <meta property="og:description" content="{% if doc.description %}{{doc.description}} – {% endif %}Accelerated Mobile Pages Project">
  <meta name="description" content="{% if doc.description %}{{doc.description}} – {% endif %}Accelerated Mobile Pages Project">

  <title>Accelerated Mobile Pages Project</title>
  <link rel="shortcut icon" href="/static/img/amp_favicon.png">
  <link rel="canonical" href="https://www.ampproject.org{{doc.url.path}}">
  <link href="https://fonts.googleapis.com/css?family=Roboto:200,300,400,500,700" rel="stylesheet" type="text/css">
  <style amp-custom>
  {% include "/assets/css/main.min.css" %}
  </style>

  <style amp-boilerplate>body{-webkit-animation:-amp-start 8s steps(1,end) 0s 1 normal both;-moz-animation:-amp-start 8s steps(1,end) 0s 1 normal both;-ms-animation:-amp-start 8s steps(1,end) 0s 1 normal both;animation:-amp-start 8s steps(1,end) 0s 1 normal both}@-webkit-keyframes -amp-start{from{visibility:hidden}to{visibility:visible}}@-moz-keyframes -amp-start{from{visibility:hidden}to{visibility:visible}}@-ms-keyframes -amp-start{from{visibility:hidden}to{visibility:visible}}@-o-keyframes -amp-start{from{visibility:hidden}to{visibility:visible}}@keyframes -amp-start{from{visibility:hidden}to{visibility:visible}}</style><noscript><style amp-boilerplate>body{-webkit-animation:none;-moz-animation:none;-ms-animation:none;animation:none}</style></noscript>
  <script async src="https://cdn.ampproject.org/v0.js"></script>
  <script async custom-element="amp-carousel" src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-carousel-0.1.js"></script>
  <script async custom-element="amp-analytics" src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-analytics-0.1.js"></script>
  <script async custom-element="amp-lightbox" src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-lightbox-0.1.js"></script>
  <script async custom-element="amp-youtube" src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-youtube-0.1.js"></script>
  <script async custom-element="amp-sidebar" src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-sidebar-0.1.js"></script>
  <script async custom-element="amp-iframe" src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-iframe-0.1.js"></script>
</head>
 

Per sapere in che modo il codice precedente viene convertito in pagine HTML AMP formattate, visualizza il codice sorgente di qualsiasi pagina sul sito ampproject.org. In Chrome, fai clic con il pulsante destro del mouse e seleziona Visualizza sorgente pagina.

Stili non consentiti

Gli stili che seguono non sono consentiti nelle pagine AMP:

Stile vietato Descrizione
Attributi di stili in linea Tutti gli stili devono essere definiti all'interno di un tag <style amp-custom> nella sezione <head> della pagina.
!important (qualificatore) Utilizzo non consentito. Si tratta di un requisito necessario per consentire l'applicazione delle regole di ridimensionamento degli elementi di AMP.
<link rel="stylesheet"> Non consentito, se non per i tipi di carattere personalizzati.
* (selettore universale) Ha implicazioni negative sul rendimento e potrebbe essere utilizzato per aggirare altre limitazioni dei selettori.
:not() Potrebbe essere utilizzato per simulare il selettore universale.
Pseudo-selettori, pseudo-classi e pseudo-elementi Pseudo-selettori, pseudo-classi e pseudo-elementi sono consentiti soltanto nei selettori che contengono nomi di tag, i quali non devono iniziare con amp-. Esempio corretto: a:hover, div:last-of-type Esempio errato: amp-img:hover, amp-img:last-of-type
Classe -amp- e nomi di tag i-amp- Nei fogli di stile con autore, i nomi di classi non possono iniziare con la stringa -amp-. Queste stringhe possono essere utilizzate solo internamente per il runtime AMP. Ne consegue che il foglio di stile dell'utente non può fare riferimento ai selettori CSS per le classi -amp- e i tag i-amp.
behavior, -moz-binding Queste proprietà non sono consentite per motivi di sicurezza.

Proprietà di transizioni e animazioni consentite

AMP consente soltanto le proprietà di transizioni e animazioni che è possibile sottoporre ad accelerazione GPU nei browser più comuni. Il progetto AMP autorizza attualmente le proprietà opacity, transform e -vendorPrefix-transform.

Negli esempi seguenti, <property> deve essere nella whitelist:

  • transition <property> (Also -vendorPrefix-transition)
  • @ @keyframes name { from: {<property>: value} to {<property: value>} } (also @-vendorPrefix-keyframes)

Alla proprietà overflow (e overflow-y, overflow-x) non può essere applicato lo stile “auto” o “scroll”. Nessun elemento definito dall'utente in un documento AMP può avere una barra di scorrimento.

L'eccezione dei tipi di carattere personalizzati

Le pagine AMP non possono includere fogli di stile esterni, ad eccezione dei tipi di carattere personalizzati. I due metodi supportati per i riferimenti ai tipi di carattere personalizzati sono l'utilizzo di tag link che rimandano ai fornitori di caratteri autorizzati e l'inclusione di @font-face.

I fornitori di caratteri possono essere autorizzati soltanto se supportano le integrazioni solo CSS e se pubblicano i tipi di carattere tramite HTTPS. Attualmente, soltanto le seguenti origini sono autorizzate e consentite per la pubblicazione dei tipi di carattere tramite tag link:

Esempio di tag link che rimanda al fornitore di caratteri autorizzato Google Fonts:

<link rel="stylesheet" href="https://fonts.googleapis.com/css?family=Tangerine">

In alternativa puoi utilizzare @font-face. I tipi di carattere inclusi tramite @font-face devono essere recuperati tramite lo schema HTTP o HTTPS.